Irene Coppola

#0138

Irene Coppola
and hand land
#0138
Image courtesy of the artist
© Irene Coppola
“and hand land: la pronuncia sembra un mantra o scioglilingua. Ho disegnato le mie mani affette dalla vitiligine immaginando che possano diventare terra, tatuaggi, geografie, pozzanghere, laghi, isole fluttuanti, nuvole, vuoti cosmici e così via nelle mani di chi le colorerà”.
Irene Coppola (Palermo, 1991) vive e lavora tra Milano e Palermo. La sua pratica scultorea ha a che fare con il tempo e con lo studio del display come dispositivo artistico. Ha studiato presso la NABA_Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e la Willem de Kooning Academy di Rotterdam. Dal 2014 collabora con Isola Art Center a Milano. Ha partecipato alla seconda edizione di DoDisturb Festival al Palais De Tokyo di Parigi. Tra le personali si ricordano: Hanging Garden presso Office Project Room a Milano, Costa Sud presso l’Ecomuseo Urbano MareMemoriaViva di Palermo. Nel 2019 vince la VI ed. dell’Italian Council con il progetto di residenza artistica La Wayaka Current_Tropic 08°N presso la comunità indigena Guna Yala a Panama. Attualmente è in mostra con la personale Schegge presso lo spazio espositivo L’Ascensore a Palermo.