0083_MarioAirò_PietroPerMario_THECOLOURINGBOOK_MILANOARTGUIDE.png
Mario Airò
Pietro per Mario
#0083
Image courtesy of the artist
© Mario Airò

Mario Airò (Pavia, Italy, 1961). Mario Airò’s work stems from what the artist himself defines as “a wanderer”, intended as the experience of someone who moves and speaks through the things he encounters, avoiding any kind of intellectual and formal closeness. His works originate from a wide range of cultural references including literature, cinema, art history and elements belonging to our everyday life, which the artist composes in a network of unprecedented relationships. The final image is a wide-ranging synthesis, where a certain cultivated ambiguity makes each work an occasion of experience for viewers, invited to take a new look at reality.

Mario Airò (Pavia, Italia, 1961). Il lavoro di Mario Airò nasce da quello che l’artista stesso definisce «un vagabondare», inteso come l’esperienza di qualcuno che si muove e parla attraverso le cose che incontra, evitando qualsiasi tipo di chiusura intellettuale e formale. Le sue opere nascono da un’ampia gamma di riferimenti culturali che includono la letteratura, il cinema, la storia dell’arte ed elementi appartenenti al nostro quotidiano, che l’artista compone in una rete di inedite relazioni. L’immagine finale è una sintesi di grande respiro, dove una certa coltivata ambiguità rende ogni lavoro un’occasione di esperienza per gli spettatori, invitati a volgere un nuovo sguardo verso il reale.

  

A project by
Milano Art Guide
Thanks to
Lara Facco P&C